Il miglior franchising del momento.

miglior franchising del momento
miglior franchising del momento

Il miglior franchising del momento.

Molti mi chiedono su quale sia il miglior franchising del momento. Impossibile rispondere ad una domanda del genere, perché non esiste in assoluto un franchising ideale per tutti. La domanda corretta sarebbe : qual’è il miglior franchising per me? Ognuno di noi ha caratteristiche, capitali da investire e culture diverse uno dall’altro.

Per aprire in franchising una attività occorre innanzitutto conoscere il franchising, partendo dalla legge che lo regolamenta ossia la legge 124 del 2004.

Come scegliere il miglior franchising del momento

Aprire una attività in franchising non significa aver la certezza di ottenere il successo desiderato. Per ottenere i risultati voluti occorre impegno e costanza. Prima di decidere se diventare degli imprenditori dobbiamo porci la domanda se è veramente quello che vogliamo. Diventare imprenditori, sopratutto all’inizio, significa lavorare molto di più delle classiche 8 ore giornaliere, significa dover lavorare il sabato e a volte la domenica. Occorre mettere in preventivo che forse anche le ferie non si faranno.

Solo se siamo certi che è veramente quello che vogliamo allora possiamo metterci in moto per trovare il miglior franchising del momento.

Per trovare il miglior franchising del momento dobbiamo, come prima cosa, capire quanto possiamo investire nell’attività, valutando tutte le opzioni utili per reperire i capitali.

Stabilito il budget occorre scegliere il settore che più si addice alle nostre caratteristiche e al nostro stile di vita,tenendo sempre conto del budget che abbiamo a disposizione.

Ecco alcuni settori nel franchising

L’ideale sarebbe individuare almeno tre settori che ci potrebbero interessare.

Fare una tabella indicando i vari brand individuati per ogni settore indicando investimento richiesto, il numero di negozi affiliati e se ci sono le royalties.

Fatto questo occorre fare una prima scrematura di tutti i brand individuando almeno un paio di franchisor per ogni settore, ai quali si dovrà richiedere ulteriori informazioni come ad esempio quanto dura il contratto di franchising, da quanti anni esiste il brand. La prima scrematura è una fase piuttosto delicata, non bisogna farsi influenzare da facili guadagni o da varie promesse.

Fatta la prima scrematura occorre contattare i franchisor per farsi inviare della documentazione che attesti la bontà del progetto e se si riesce una copia del contratto di franchising. Bisogna mettere in preventivo che per ottenere la documentazione richiesta bisognerà molto probabilmente recasi nella sede del franchisor per un colloquio conoscitivo. Presentarsi al colloquio con una serie di domande utili a capire chi abbiamo difronte e se potrà essere lui il nostro partner commerciale. Per questo vedi l’articolo “ Le 50 domande da fare al franchisor”. Terminati i colloqui con i franchisor è ora di andare a visitare i vari negozi affiliati, quelli della nostra zona. Una buona norma è acquistare qualcosa a fine serata per vedere il numero degli scontrini in più giorni della settimana.

Solo adesso, con l’aiuto di un legale e di un commercialista, si possono trarre le giuste conclusioni per scegliere il miglior franchising per noi.

,,,,,,,,,,,,,,,,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *