Tre analisi fondamentali da fare prima di aprire

Prima di aprire un franchising un’attività è sempre bene raccogliere tutte le informazioni possibili e fare delle verifiche approfondite sulla fattibilità del progetto.

Le analisi principali da fare inizialmente sono :

  1.  economica

  2.  finanziaria

  3. sulla redditività

Tutte e tre le verifiche  in questione sono importanti e devono essere fatte con molta cura prima di prendere qualsiasi decisione.

L’analisi economica riguarda tutta la parte degli investimenti da fare, sia nello start up iniziale sia della gestione e quali ricavi si potranno ottenere con l’attività. Occorre valutare all’interno del conto economico tutti i costi che bisogna sostenere per gestire l’attività e tutti i ricavi che l’attività potrà generare. In particolare bisogna fare attenzione ai seguenti costi:

  • eventuale ristrutturazione del locale

  • arredamento

  • fee d’ingresso

  • prima fornitura della merce

  • commercialista

  • avvocato

  • allacciamento utenze

  • tasse e contributi vari

  • insegne

  • materiale pubblicitario

  • pc

  • eventuale software gestionale

  • costi di trasporto merci

mentre per la gestione dell’attività occorre tenere presente:

  • affitto

  • utenze

  • assicurazione

  • tasse

  • pubblicità

  • eventuali stipendi di dipendenti compresi di tredicesima, tfr, ferie permessi

  • commercialista

  • acquisto merce

  • commissioni Pos

  • interessi bancari

L’analisi finanziaria serve per definire con precisione in quale momento dovranno essere sostenute le varie spese ( affitto, utenze,royalties, ecc.) e calcolare se in base alle possibili entrate queste spese potranno essere pagate senza problemi. Questa analisi è importante

perché serve a verificare se si avrà la liquidità in cassa per fare fronte ai pagamenti che si dovranno effettuare.

L’analisi redditizia serve per avere un’idea dei possibili ricavi, del tempo necessario per rientrare dell’investimento fatto e dopo quanto si inizia a guadagnare. Attraverso questa analisi ci si rende conto concretamente di quale potrà essere il rendimento che può ottenere l’attività e valutare se l’investimento che ci si accinge a fare è un buon investimento o un mediocre investimento.

,,,,,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *