Telefoni usati in franchising

Perché aprire un negozio di telefoni usati in franchising

Appia cellulari è una giovane azienda specializzata nella compravendita di smartphone e tablet. Il mercato in questione e in rapidissima ascesa, questo perché negli ultimi anni il mercato dei cellulari è cambiato. Fino a qualche anno fa lo smartphone veniva cambiato solo se si rompeva e il costo della riparazione superava il valore dello smrtphone. Oggi non è più così, le grandi case produttrici realizzano nuovi modelli ogni anno, sempre più sofisticati , che non solo tendono a sostituire il precedente ma ritrovano in una folta schiera di appassionati, un mercato sempre pronto a sostituire con l’ultimo modello il proprio smartphone.

Mercato di riferimento:

La corsa all’acquisto dell’ultimo modello ha fatto anche nascere e proliferare il mercato dei telefoni usati dedicato a quell’utenza che non può permettersi uno smartphone nuovo ma può trovare nell’usato, a volte di pochi mesi, un’ottima alternativa ad un ottimo prezzo. In questo mercato ci ha creduto fin da subito Appia Cellulari aprendo a Roma il primo negozio di proprietà. Solo dopo alcuni anni, visti gli eccellenti risultati, Appiaha deciso di sviluppare la propria rete in franchising, dando così la possibilità a chiunque di avvicinarsi con successo a questa attività

Per questo motivo aprire un centro di riparazione e vendita telefoni usati rappresenta un’ottima possibilità di fare business in un settore ancora privo di concorrenza.

Aprire in franchising un negozio di compravendita e riparazione smartphone può essere una significa entrare in un settore “giovane” con poca concorrenza e non ancora arrivato alla saturazione del mercato. Se si sta pensando di avviare questa attività conviene decidersi in fretta prima che inizi il vero boom di negozi di questo tipo.

Margini di guadagno :

I margini di guadagno sono piuttosto elevati. Su un telefono usato si può guadagnare anche il 60- 70 %, percentuale assolutamente improponobile per chi vende telefoni nuovi. Inoltre in questi negozi è possible vendere anche tutti gli accessori dove i margini di ricarico sono mediamente del 100%. A tutto ciò si devono aggiungere i ricavi derivanti dalle riparazioni, dove il margine nelle è di media di 20/30 € per ogni riparazione effettuata.

Per aprire un negozio di compravendita di telefoni usati in franchising non servono particolari doti. E’ compito del franchisor istruire l’affiliato sia per la parte commerciale, riferita alla compravendita degli smartphone e tablet, sia per la parte riguardante le riparazioni. Quasi tutti i brand forniscono la formazione, e l’allestimento del negozio chiavi in mano. L’investimento richiesto non è elevato, con meno di 20.000 euro è possibile avviare questa attività. Ma non è solo l’investimento iniziale ad essere contenuto, anche i costi di gestione sono piuttosto bassi. Non vengono richiesti locali grandi, bastano negozi di 30 /40 mq con la conseguenza di avere degli affitti moderati cosi come le varie utenze.

idee franchising

,,,,,,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *