Glossario: termini in uso nel franchising

Glossario

Franchisorsor (o Affiliante): impresa che mette a disposizione il proprio marchio (insegna, logo, targhe, ecc.), il proprio know-how specifico e applicabile secondo delle tecniche commerciali uniformi e standardizzate, sperimentate nel loro punto di vendita diretto e continuamente messe a punto e aggiornate.


Franchisee (o Affiliato): soggetto (persona fisica o società) che, attraverso la stipula di un contratto di affiliazione, aderisce ad un sistema di franchising entrando così a fare parte di una catena di distribuzione riconoscibile dal marchio. 

Diritto di entrata (o fee d’ingresso): compenso che il franchisee versa al franchisor alla firma del contratto. In cambio il franchisor concede la licenza d’uso del marchio (ed eventuali brevetti),il manuale operativo, nonché formazione e assistenza tecnica sia nella fase di lancio del punto di vendita, sia per tutta la durata del contratto 


Royalties:
 canone (a base fissa o calcolata in percentuale) che l’affiliato è tenuto a versare periodicamente al franchisor.


Know-how: il patrimonio di conoscenze teoriche e pratiche che il franchisor mette a disposizione dell’affiliato


Corner:
 possibilità concessa 
al franchisee (che già possiede un’attività commerciale) di creare nel proprio esercizio uno spazio privilegiato a i prodotti o ai servizi forniti dal franchisor. Proposti alla clientela secondo gli standard previsti dal contratto e dal manuale operativo.


Manuale Operativo:
 documento consegnato dal franchisor attraverso il quale viene trasmesso all’affiliato il know-how specifico.

Master Franchisee: affiliato o aspirante tale che ha ottenuto per contratto il diritto di ricercare e affiliare altri franchisee nell’area in cui ha l’esclusiva (nazione o anche regione).


Punti vendita diretti: negozi gestiti direttamente dal franchisor.

: insieme dei punti vendita affiliati gestiti e controllati dalla “casa madre”.

Franchisor (o Affiliante): impresa che mette a disposizione il proprio marchio (insegna, logo, targhe, ecc.), il proprio know-how specifico e applicabile secondo delle tecniche commerciali uniformi e standardizzate, sperimentate nel loro punto di vendita diretto e continuamente messe a punto e aggiornate.


Franchisee (o Affiliato): soggetto (persona fisica o società) che, attraverso la stipula di un contratto di affiliazione, aderisce ad un sistema di franchising entrando così a fare parte di una catena di distribuzione riconoscibile dal marchio. 

Diritto di entrata (o fee d’ingresso): compenso che il franchisee versa al franchisor alla firma del contratto. In cambio il franchisor concede la licenza d’uso del marchio (ed eventuali brevetti),il manuale operativo, nonché formazione e assistenza tecnica sia nella fase di lancio del punto di vendita, sia per tutta la durata del contratto 


Royalties:
 canone (a base fissa o calcolata in percentuale) che l’affiliato è tenuto a versare periodicamente al franchisor.


Know-how: il patrimonio di conoscenze teoriche e pratiche che il franchisor mette a disposizione dell’affiliato


Corner:
 possibilità concessa 
al franchisee (che già possiede un’attività commerciale) di creare nel proprio esercizio uno spazio privilegiato a i prodotti o ai servizi forniti dal franchisor. Proposti alla clientela secondo gli standard previsti dal contratto e dal manuale operativo.


Manuale Operativo:
 documento consegnato dal franchisor attraverso il quale viene trasmesso all’affiliato il know-how specifico.

Master Franchisee: affiliato o aspirante tale che ha ottenuto per contratto il diritto di ricercare e affiliare altri franchisee nell’area in cui ha l’esclusiva (nazione o anche regione).


Punti vendita diretti: negozi gestiti direttamente dal franchisor.

: insieme dei punti vendita affiliati gestiti e controllati dalla “casa madre”.

,,,,,,,,